SONY DSC

L’evoluzione delle strutture organizzative, in particolare nel mondo economico-produttivo, ha portato a una maggiore attenzione e sensibilità per contribuire allo sviluppo sostenibile dell’ambiente e della comunità. Un nuovo approccio sistemico ha portato a una nuova consapevolezza circa il legame che intercorre tra obiettivi aziendali e sfera motivazionale / relazionale dei singoli individui chiamati a esprimersi e a realizzarsi nel contesto lavorativo di appartenenza. 

Tale prospettiva ha anche messo in evidenza che ciascun individuo rappresenta un “ecofattore” importante per lo sviluppo dell’azienda, e i suoi bisogni di base – di riconoscimento, di crescita, di espressione e di partecipazione per citare alcuni tra i più importanti – incidono fortemente alla formazione della spinta motivazionale (di matrice emotiva e affettiva) che spinge ciascuno a esprimere il meglio di sé e ad attingere efficacemente alle proprie risorse per la risoluzione di problematiche complesse.

L’azienda è un sistema sociale complesso e articolato, nel quale l’essere umano gioca un ruolo fondamentale. E’ anche uno dei luoghi principali dove il potenziale di ciascun individuo, nella misura in cui è in grado di esprimersi, ha modo di elevarsi, influenzando l’ambiente e venendone a sua volta influenzato. Il riconoscimento e la fiducia reciproca sono alla base della molla motivazionale e creativa di ciascun collaboratore, che è messo nelle condizioni di contribuire al meglio alla crescita aziendale.

Purtroppo le disfunzionalità tipiche del nostro contesto socio economico, si traducono nella massificata precarietà dello sviluppo armonico e nella parziale integrazione delle potenzialità umane degli individui che compongono una comunità. I modelli antagonisti e individualisti che prendono forma fin nella nostra infanzia e impregnano la sfera intersoggettiva delle relazioni, ci hanno portato a smarrire i riferimenti istintuali propri della nostra specie umana e le innate disposizioni alla cooperazione e alla solidarietà. 

Il Sistema Biodanza nelle organizzazioni lavorative permette di accrescere il grado di evoluzione umana, ripristinare i nuclei innati di vincolo affettivo che governano il sistema della regolazione emotiva e ristabilire l’unità psicosomatica. Questa pratica porta gradualmente a sviluppare i potenziali umani e la capacità di visione, intuizione e valutazione, nonché di migliorare la comunicazione e la coesione del team, elevando il benessere personale e la motivazione alla compartecipazione degli obiettivi aziendali.

La Biodanza è un Sistema di sviluppo e di integrazione umana, di rieducazione affettiva e di rinnovamento organico. In Biodanza il processo di integrazione si produce a partire dalla stimolazione della funzione primordiale di connessione con gli impulsi biologici e organici, che consente a ciascun individuo di riscattare l’unità psicofisica e l’apertura verso gli altri e l’intera esistenza.

La proposta risulta efficace nel facilitare particolari fasi lavorative come l’integrazione tra i diversi gruppi, la creazione di nuovi team, percorsi per sviluppare flessibilità e la capacità di elaborazione nuove soluzioni.

I progetti di Biodanza nelle organizzazioni vengono co-creati con i fruitori sulla base delle specifiche necessità, obiettivi e durata.

Obiettivi del percorso

  • Miglioramento del livello di energia, affiatamento, comunicazione e coesione del gruppo (cooperazione, empatia)
  • Miglioramento delle performance del gruppo di lavoro
  • Potenziamento della motivazione e della partecipazione alla comunità e agli obiettivi aziendali
  • Integrazione di diversi gruppi lavorativi

Obiettivi specifici del percorso

  • Sviluppo dei potenziali genetici
  • Aumento del benessere e dell’autostima
  • Aumento della capacità a lavorare in gruppo, con obiettivi condivisi
  • Aumento delle capacità intuitive, decisionali e di valutazione
  • Aumento della flessibilità e della capacità di gestire i cambiamenti e/o le criticità
  • Maggiore resistenza allo stress e aumento delle risorse emotive
  • Aumento della distensione muscolare
  • Superamento dei conflitti e scioglimento di tensioni

Orari e sede degli incontri

Gli incontri di Biodanza possono avere una cadenza settimanale (da prevedere preferibilmente in orario lavorativo) o essere concentrati in workshop di una o più giornate.

Normalmente il percorso ha luogo in uno spazio all’interno della sede lavorativa ma può svolgersi anche in una sede esterna. La sala deve essere silenziosa e garantire la massima riservatezza.

E’ possibile organizzare una sessione gratuita dimostrativa.

Per informazioni:

Mariella Bellanova 327.0554221

vitaecomunità@gmail.com