Importanti apporti provenienti dalla ricerca biologica, psicologica e dalle neuroscienze dimostrano che strutture e funzioni del nostro sistema nervoso si formano a partire dall’esperienza relazionale vissuta nel contesto di crescita. In modo particolare è stata rilevata l’importanza del contatto quale veicolo fondamentale di espressione affettiva nella famiglia sopratFamilytutto nei primi momenti di vita e l’incidenza di questa sul benessere e dello sviluppo evolutivo del bambino e della stessa famiglia.

L’affettività e i vissuti emotivi delle figure genitoriali plasmano e consolidano progressivamente le dinamiche relazionali familiari, e all’interno di tale flusso relazionale gradualmente si strutturano e si consolidano le basi portanti dello sviluppo e dell’unità psicosomatica del bambino.  

L’affettività veicolata nel bisogno di amore, calore e protezione, è un impulso elementare il cui tipo di risposta è in grado di innescare importanti processi che incidono fortemente sul funzionamento sistema della regolazione emotiva. E’ stato visto che la comunicazione affettiva ha una matrice emozionale e viscerale e rappresenta una condizione fondamentale dello sviluppo integrato, ed incide sull’espressione dei potenziali genetici così come sulla salute, sulle capacità relazionali e percettive, sull’unità psicosomatica e più in generale sulla nostra pienezza esistenziale.

I percorsi per Genitori sono finalizzati a migliorare le facoltà relazionali e la sensibilità tattile-viscerale che consentono l’idonea formazione del legame genitoriale inizialmente di carattere simbiotico-fusionale.

Obiettivi dei laboratori di Biodanza per genitori

  • Promuovere la consapevolezza dell’importanza del buon contatto, dell’affettività e della sintonizzazione empatica nelle relazioni familiari.
  • Riscattare l’unità psicofisica e l’armonica funzionalità del sistema della regolazione emotiva.
  • Sensibilizzare il proprio sentire e diventare più ricettivi ai propri bisogni e a quelli altrui.
  • Sciogliere blocchi emotivi profondi all’origine delle principali difficoltà relazionali e psicosomatiche.
  • Migliorare le facoltà legate alla sintonizzazione affettiva ed empatica che permettono di esprimere una relazionalità e una genitorialità sempre più consapevole.